Chitarra Classica

Diario della chitarra classica

The Royal Conservatory

Sviluppo integrale del programma di conservatorio

Recensioni

Su metodi ed esercizi, confronti con altri programmi di Conservatorio.

Tecnica

Prove sugli esercizi piu` efficaci

Brani ed opere

Dai classici ai moderni.

martedì 27 aprile 2021

Study 2 di M. Carcassi | arr. Ben Bolt

 Questo e` uno studio di Matteo Carcassi.

L`utilizzo dei bassi richiede una buona coordinazione della mano destra, anche se si tratta di un brano semplice per il primo anno.

"Ma quei bassi....ti entrano dentro...."



Questo e` solo un brano complementare che ho voluto suonare , non fa parte del programma " The Royal Conservatory" , allora perche' l ' ho inserito ? Perche' fa parte di 2 volumi " 39 progressive solos for classical guitar with Tablature". Praticamente vengono fornite le tab per chi non e' ancora esperto, nella lettura dello spartito.

Acquista ora :

1) volume 1 

2) volume 2


Tutta la playlist verra` registrata nel tempo e troverete tutti i brani a questo link :

https://www.youtube.com/playlist?list=PL0EkNhqCCYlFtoQl_NrWrruBu_WGDn17D



lunedì 26 aprile 2021

Metodo per chitarra Mario Gangi 3 volumi | Recensione

 Mario Gangi nasce a Roma il 10 Maggio 1923, diplomandosi al Conservatorio di Santa Cecilia.

Crea un metodo per chitarra in 3 volumi diverso dal solito.

Nel suo lavoro trovate principalmente lo sviluppo della tecnica, in particolare :

1 volume) Spiega posizione della chitarra, elementi di base, arpeggi, note, come inziare a leggere uno spartito.

2 volume) Rachiude scale, barra, armonici, vibrato, legato. Questo volume lo considero fatto molto bene.


3 volume ) 22 studi di Mario Gangi. 


Io credo per chi si avvina alla chitarra da autodidatta, questo e` un ottimo punto di inzio, sopratutto perche` vi aiuta a sviluppare la tecnica ; forse il solo punto negativo e ` che non ha brani da poter eseguire progressivamente, per cui racchiude solo la tecnica chitarristica.

Dove comprare il metodo di Gangi : 

METODO PER CHITARRA PARTE I

METODO PER CHITARRA PARTE II

METODO PER CHITARRA PARTE III






First Exercise on the E String | Mertz method for guitar | The Royal Conservatory preparatory level

 Dal metodo per chitarra di Mertz.

Primo esercizio sulla corda MI.

Importante e` seguire la diteggiatura del compositore altrimenti avrete problemi o l `esercizio diventera` piu complesso.

A questo link trovate il metodo di Mertz grauito e` di dominio pubblico.

Link al metodo di Mertz gratuito.


Brano che fa parte del livello preparatorio prima di iniziare gli anni del "The Royal Conservatory"



domenica 25 aprile 2021

Danse de iles | Dance of the Islands |The Royal Conservatory preparatory level

 Brano di Florian Lambert 1942 lo trovate nella "La guitare enchantee"

Abbastanza facile per autodidatti, ma il problema sorge in quanto l`esecutore richiede almeno il metronomo a 138 , questo significa alta probabilita` di fare errori in quanto e` molto veloce.

Richiede una buona coordinazione tra i bassi e gli alti. Il pollice mantiene il tempo con il basso, se perdete il tempo, tutta la melodia viene rovinata. 

Studiatela molto lentamente solo i pezzi dove avete difficolta`.

Brano che fa parte del livello preparatorio prima di iniziare gli anni del "The Royal Conservatory"



lunedì 19 aprile 2021

Diabelli op 39 n 4 - trenta studi facili

 Diabelli op 39 n 4 e` uno dei cardini dei programmi ministeriali del Conservatorio di Chitarra Classica.

Se prendete uno qualsiasi di questi programmi, vi accorgerete che per poter accedere dovrete portare opera 39 di Diabelli.

Difficolta` per chi e ` un autodidatta : credo la seconda parte, infatti a partire dal secondo rigo, la struttura della melodia non permette l`uso di barre`e questo significa le dita non sono in una posizione comoda, per cui la possibilita` di errori per chi si avvicina da poco alla chitarra sono molto alte.

Non la consiglio per chi inzia lo studio della chitarra oggi, direi meglio aspettare almeno 1 anno, richiede un buon uso del 4 dito e una buona posizione della mano.


Quando avro` tempo registrero` tutti i brani dell` op 39 di Diabelli e si troveranno su youtube a questa playlist 


Acquista

1) Diabelli Trenta Studi, Op 39 Per Chitarra


Brano complementare non facente parte del programma " The Royal Conservatory" . Ma llora perche l' ho suonato ? Perche' l' opera 39 di Diabelli ad esempio figura nel Conservatorio di Campobasso


CORSO INFERIORE
PROGRAMMA D'ESAME PER LA PROMOZIONE AL 2° ANNO

Tre studi dello stesso autore o di vari autori scelti da:
CARULLI, Metodo op. 1, Preludi op. 114;
CHIESA, "Guitar Gradus";
CARCASSI, Metodo op. 59;
DIABELLI, Studi op. 39;
SAGRERAS, Le prime lezioni di chitarra;
SMITH BRINDLE, "Guitarcomos" vol. I o altri testi di difficoltà equivalente.



domenica 18 aprile 2021

Exercise 13 Elias Barreiro | The Royal Conservatory preparatory level

 Semplice esercizio di coordinazione della mano sinistra.

L`importante secondo me e` il metronomo intorno agli 80.

Si tratta solo di un esercizio in cui la mano destra deve passare dalla melodia all`accompagnamento con il pollice.

Nessuna difficolta`, forse per chi non ha ancora dimestichezza con il 4 dito, potrebbe avere problemi quando dovra` suonare il RE.

Brano che fa parte del livello preparatorio prima di iniziare gli anni del "The Royal Conservatory"




Valse d`automne | Autumn Waltz| The Royal Conservatory preparatory level

 Parte dei brani preparatori, per cui e` un brano tra i piu semplici perche` si fa prima di tutti gli anni di studio.


Non ho trovato molte difficolta`, bisogna stare attenti solo alle legature di valore e punti di valore.

Provate a variare il timbro creando differenti suoni con il basso.

Per il resto l `ho trovato molto facile.

Informazioni su dove trovarlo : "Petit livre de guitarre" ed. Francine Dery and Claude Gagnon.

Brano che fa parte del livello preparatorio prima di iniziare gli anni del "The Royal Conservatory"






martedì 13 aprile 2021

Matteo Carcassi Siciliana (Sicilienne) | The Royal Conservatory preparatory level

 Matteo Carcassi op. 59 "Siciliana" (Sicilienne).

Come ricordo nel video, questo piccolo esercizio non nasce con il solo scopo di suonare un motivetto. Il consiglio che vorrei dare a chi si avvicina come  autodidatta e` andate oltre le apparenze, ci sono molte cose da poter imparare.

Punto di valore e legatura di valore.


Suonare le melodie, per sentire le musichette non serve a niente. Fermatevi 3-4 giorni e studiate come i punti di valori e legature di valore cambiano le note.

(Mi scuso ancora problemi di sincronizzazione audio video)

Brano che fa parte del livello preparatorio prima di iniziare gli anni del "The Royal Conservatory"





lunedì 12 aprile 2021

Sor op. 60 n 1

 Sor op. 60 "Introduzione allo studio della chitarra" .

Forse il piu abbordabile delle opere di Sor per autodidatti.

Sor insegna molto, ma e` anche molto complesso sopratutto per chi si avvicina senza maestro.

Gli esercizi dell`opera sono progressivi ma questo non significa parte da situazioni facili.

Sotto posto anche il link alla playlist di youtube che registrero` nel tempo.

Questo e` il video dell`op. 60 n 1 per ora.

(Scusate in questo video alcuni problemi di sincronizzazione audio video)

Brano complementare non facente parte del programma.


Acquista 

1) Sor 25 STUDI (STUDI PREPARATORI) OP. 60 





Chitarra miglior metodo di studio per autodidatta e quali libri usare

 Con questo post si apre un mondo.

Nel video sotto spieghero` tutto in dettaglio .

Le persone che ti consiglieranno il metodo appartengono a gruppo diversi :

1) Maestri che ti diranno "Solo con un maestro potrai imparare" 

2) Studenti che hanno fatto 1-2 anni di studio ti consiglieranno "Sagreras , Gangi, Chiesa".

3) Altri di diranno di comprare 20 libri e di variare il piu possibile esercizi su questi testi ogni giorno.


La mia personale esperienza, di lavoratore, autodidatta con famiglia, mi permette di dire che il tempo per questa varieta` di esercizi non c`e`, abbiamo max 30-45 min al giorno. 

Come spiego nel video, concludo che la nostra unica soluzione e` scegliere solo 1 libro , 1 solo metodo : Sor, Carcassi, Aguado,Carulli . Di seguire questo metodo scelto dalla 1 pagina all`ultima, senza interrompere "..Ah pero` ora devo fare esercizi sulle scale", nooooo , non lo fate o non progredirete mai . Seguite quel metodo dalla 1 pagina fino all`ultima. Registratevi sempre, prima di andare avanti usando un software open source su internet, si chiama "Audacity" scaricatevelo e gratuito , registratevi ogni volta, il segreto e` "Mai andare avanti se non si e` in grado di registrare senza errori l`esercizio precedente".





venerdì 9 aprile 2021

Introduzione 120 arpeggi di Mauro Giuliani

 Da autodidatta, ho sentito molto spesso parlare dei 120 arpeggi di M. Giuliani e di come le persone ne parlavano. 

"«Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi:

navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione....."


Ho visto gente finire in 1 giorno tutti i 120 arpeggi. Ho visto altri usarli 2 volte l`anno, ho visto altri ancora provare i primi e dire "ma sono troppo facili...fammi partire dal numero 60".

La realta` e` che i 120 arpeggi nascono per un preciso scopo e questo lo spiego nel video qui sotto .

All`interno del video troverete anche il n 1 esercizio e il link sotto alla playlist di tutti i 120 arpeggi che verranno registrati e caricati nel tempo, quindi dovete solo avere un po di pazienza prima che riesca a registrarli tutti.


Acquista




Perche' in particolare ho suonato i 120 arpeggi di Giuliani ?
Perche' lo troviamo ad esempio nel Conservatorio di Lecce

1° CORSO

v     Scale diatoniche di una o due ottave in tutte le tonalità maggiori e minori, in prima posizione.


v     M.Giuliani: 120 Arpeggi op.1


v     AA.VV.: Studi, anche monodici, sul tocco libero e sul tocco appoggiato e sulla relativa capacità di variarne gli aspetti dinamici e timbrici.


v     AA.VV.: Studi sulla tecnica dell’arpeggio


v     AA.VV.: Studi sui suoni simultanei che prevedano l’utilizzo del barrè.




La completa playlist dove nel tempo troverete tutti gli arpeggi si trova a questo link :




giovedì 8 aprile 2021

Come si inzia da autodidatta sulla chitarra classica.

 Una delle grandi difficolta` quando sei autodidatta e` che nessuno puo` correggerti .

Molti ti diranno : "Cercati un buon maestro" . Ignari del fatto che forse non puoi spendere soldi.

Cosi` inizi a comprare libri di ogni genere nel tempo, non sapendo realmente di cosa hai bisogno.

Compri tonnellate di libri che non sai nemmeno come leggere , non sai come iniziare, vorresti provare tutto, ma il tutto e` frustrante , perche` capisci qualcosa e poi per anni resti sempre la,  non progredisci mai.

C`e` chi si tuffa nell eseguire solo pezzi, chi fa solo esercizi, chi prova a studiare seriamente facendo teoria esercizi e pezzi ma lavora per cui non ha tutto questo tempo, in un anno si rende conto che riesce ad eseguire solo esercizi elementari di Carulli.

I forum sono pieni di gente che prova a venderti nuovi metodi, sistemi rivoluzionari, altri ti propongono i classici , altri hanno le orecchie otturate e continuano  a ripetere "..si pero` se vai da un maestro..." . "Ma l `hai capito che 25 euro a lezione non posso spendirli o non vuoi capirlo ! ".

Su Youtube trovi di tutto, corsi velocissimi in 6 ore suoni la chitarra. Altri ti propongono gia` il fingerstyle, nemmeno sai le note di base e poi ci sono i corsi a pagamento online "ti insegnano? ..bo " .

Io di testi e metodi ne ho letti tanti, quello che sono riuscito a capire e che in realta` il percorso non e` con 1 solo testo. Il metodo e` organizzato con testi che sviluppano la mano destra, altri la sinistra, altri la lettura, altri la memorizzazione e cosi` via.

Allo stesso tempo pero` capisco anche che molti di noi sono lavoratori e che tutto questo tempo non ce  l hanno. Vorrebbero imparare le basi , riuscire a leggere gli spartiti e suonare pezzi medio-facili.

Be` questo e` il mio diario della chitarra classica, sono caduto molte volte, lasciando la chitarra da parte perche` non vedevo progressi, ma questa volta credo di aver centrato la strada, per lo meno proviamoci.

Tutti i video presentati sono collegati a un canale youtube dove , quando mi sento pronto registro il mio esercizio. Il registrarsi e` fondamentale perche` e` i quel momento che farai 1000 errori e forse capirai che non ti sei esercitato abbastanza.


Il mio personale consiglio e scegliere 1 metodo 1 solo, e seguire pagina per pagina dall inzio alla fine. Se ti farai distrarre cone "ah...ma ora devo fare le scale" oppure "ah ora devo fare gli arpeggi" non andrai mai avanti, perche` l`autodidatta e` tale perche` ha poco tempo a disposizione, una media di 30-40 min al giorno.

Per cui scegli 1 metodo solo e seguilo pagina per pagina fino alla fine, dell`800 ce ne sono migliaia gratis di pubblico dominio : Carulli op. 27 - Carcassi op. 59 - Mauro Giuliani op. 1 - Sor metodo - Aguado metodo.

Oppure moderni, ma devi acquistarli : Gangi 3 volumi - Chiesa 4 volumi. 

 Questi ultimi  hanno solo la tecnica, devi affiancarli con un testo di brani come ad esempio il Sagreras 7 volumi sono di pubblico dominio.


Acuni dei primi esercizi che ho fatto studiando da autodidatta :

Esercizi sulla scala di Do



Esercizi sulle corde e sulla risonanza








Solfeggio per chitarra classica | Bona metodo completo per la divisione

 Puoi suonare ad orecchio, con le tab, puoi sapere leggere gli spartiti ma non sapere il valore delle note. Questo ti costringera` ogni volta a dover ascoltare prima qualcuno per capire come fa il pezzo.

Ecco il solfeggio ti insegna tutto questo, ti fa capire il valore delle note, i tempi e quindi come si suona uno spartito per chitarra.

In questa playlist caricata su Youtube, sul nostro canale, ho caricato alcuni esercizi del Bona. Qui verranno caricati nel tempo tutti gli esercizi, per avere un corso completo di solfeggio per tutti gli amanti della chitarra classica.


Perche' ho voluto introdurre anche il solfeggio ? Perche' ad esempio troviamo nel Conservatorio di Salerno che tutti gli strumenti musicali devono affrontare :

Teoria, Solfeggio e Dettato Musicale

 

Corso Complementare


Durata Corso: 3 anni per tutti i corsi

Propedeuticità: compimento inferiore di tutti i corsi strumentali, composizione.



La playlist completa che verra` caricata nel tempo con tutti gli esercizi si trova a questo indirizzo di Youtube : Playlist solfeggio Chitarra Bona


Puoi trovare invece il pdf di pubblico dominio del bona a questo link : 

Come accordare la chitarra classica con il diapason

 Sicuramente in temi modermi, basta scaricare un applicazione sul cellulare per accordare la vosta chitarra. Ma come si fa manualmente con il diapason ? 

Il secondo libro di Pujol , allievo di Tarrega , lo spiega.

Io ho creato 2 video per cercare di spiegare il contenuto di questa lezione di Pujol.


Ecco la 1 parte


e questa e` la 2 parte

   


Chi ha inventato la Chitarra Classica ?

 Ma chi ha inventato la chitarra classica ?


Un liutaio "Antonio Torres" che viveva in Spagna tra il 1817 e 1892 e che costruiva chitarre classiche di diverse grandezze.

Il problema fu che al variare della grandezza della chitarra cambiava il suono ma soprattutto il modo di suonarla.
Questo porto` Torres a capire che la chitarra classica doveva essere standardizzata, in particolare lui parti` dalla misura standard della lunghezza della corda che doveva essere 650mm.


Chiaramente il fatto di fissare la lunghezza della corda, influiva sulle proporzioni del corpo della chitarra, la lunghezza del collo e quindi questo portava alla costruzione di  un modello "standard" di chitarra.

Risulta chiaro che molti sono stati i miglioramenti ai nostri giorni, come l `utilizzo di materiali sintetici che vanno a sostituire parti
della chitarra che in passato erano in avorio. Ma  quello che non cambia e` il design e i tipi di legno che Torres aveva codificato in quel tempo.